Analisilogica Col quore a soqquadro 2001 - Rock, Pop

precedente precedente

Gli AnalisyLogika, band dell'hinterland milanese, sono costituiti da quattro elementi: Alessio Luise (X) voce e synth, Carlo Rogato (Lestate) alla chitarra, Davide Bassani (Dapop) al basso e infine Stefano Rogato (Steve) alla batteria.

Il cd che hanno mandato a RockIt, dal titolo "Col quore a soqquadro", porta con sè quattro brani, dalle spiccate influenze rock. Al primissimo ascolto non mi avevano particolarmente colpito, per la registrazione a mio avviso non ottimale (piatti e batteria troppo "staccati" dagli altri strumenti, basso un po' troppo timido) e soprattutto per il modo particolare che ha il cantante nel pronunciare le vocali. Non so se è una situazione costruita a tavolino, ma delle "a", "e" ed "o" così "aperte" non le avevo mai sentite, nemmeno dal Pelù più svagato... Fatto sta che non riuscivo a catturare le canzoni come volevo, troppo "disturbato" dal quella strana dizione (non me ne voglia Alessio).

Ciò che mi ha fatto cambiare idea è stata "Contemporanea": davvero un'ottima canzone, sia dal punto di vista della musica, del sound generale, che da quello della lirica. Decisamente un brano maturo, completo, incisivo.

Da lì a farmi ascoltare con più attenzione anche le altre tre tracce del cd, il passo è stato breve: gli altri brani purtroppo non raggiungono il livello di "Contemporanea", ma si fanno ascoltare con piacere, e il fatto che mi sia ritrovato a canticchiarle (allargando anche io le vocali...) indica che mi hanno "preso". Va detto, comunque, che alcuni passaggi sono un po' troppo scolastici, magari un po' scontati. Anche gli arrangiamenti non sorprendono, e forse, a volte, sono un po' anonimi. Le liriche presentano momenti più incisivi di altri, con strofe particolarmente riuscite (soprattutto in "Milano" e nella già citata "Contemporanea"), alternate da momenti di debolezza espressiva.

In definitiva, non posso dire di essere rimasto "folgorato" dagli AnalisyLogika (ma si usano ancora tutte queste "k"?!?), ma di certo è stato piacevole ascoltare il loro lavoro. Se poi continuano con la strada tracciata da "Contemporanea"...

---
La recensione Col quore a soqquadro di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2001-08-27 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia