Rein E' finita 2010 - Rock, Folk, Acustico

E' finita precedente precedente

Un altro mondo è possibile? Mentre le speranze in una risposta positiva si assottigliano ogni giorno che passa, c'è ancora qualcuno che ci crede. E meno male, perché probabilmente il mondo non diventerà mai un posto migliore, però di sicuro sarebbe peggiore se non ci fosse qualcuno che canta inni contro la società dell'Ikea e dell'Auchan al posto nostro, intanto che noi ci compriamo le candele all'Ikea e i vestiti da Zara. Qualcuno che fa dischi in copyleft a impatto zero e musica resistente, che parla di "antenne che sono croci rivolte a un altro dio", della normalità del "bruciare la gente", di "autogrill sospesi nel nulla", di "notti coltivate da braccia straniere", e che fa ballare i centri sociali con un barbuto folk-rock. Nel sentire ciò, una reazione tipo "Oddio no, faranno la fine della Bandabardò? I Modena City Ramblers? Pietà!", sarebbe ragionevole e comprensibile. C'è da dire, però, che il proposito di infiammare le feste dell'unità (pare che le facciano ancora, da qualche parte) viene perseguito anche con tentativi di innovare e differenziare un po' l'offerta: quindi sì fisarmoniche e melodie ubriache da folklore caposseliano, sì ritmi un po' ska, sì trombe balcaniche a effetto Gogol Bordello, sì momento cantautore (la fossatiana "Megalopolis", forse la migliore), ma anche occhi aperti sulla (semi)nuova musica italiana: si sentono Il teatro degli orrori, nella declamatoria "Oltre le linee nemiche", e Vasco Brondi (un Brondi non molto ispirato in verità) in versi come "si arano le vene" o "facciamo due passi sul raccordo anulare", quest'ultimo in "Hiroshima Take Away", non ovvia con la sua atmosfera country.

---
La recensione E' finita di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2011-01-13 00:00:00


Notice: Undefined index: en_tipo in /data/www/rockit/htdocs/w/assets/comments.php on line 9

COMMENTI (4)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • sandro 10 anni Rispondi

    Non sarà una recensione con un giudizio netto e preciso, ma il suo parere lo esprime, e te lo specifica traccia per traccia, stiamo parlando di un genere che ha più poco da dire, volevi cmq una rece super cattiva che ripetesse sempre le stesse cose?

  • whoiswho 10 anni Rispondi

    non voglio una descrizione, voglio un giudizio dal colore chiaro e dal gusto pulito

  • sandro 10 anni Rispondi

    Te lo descrive, ti dice che corre il rischio di essere la solita solfa ma in alcuni determinati punti riesce ad essere più originale e ben riuscito.

  • whoiswho 10 anni Rispondi

    quindi questo cd è bello o brutto? Dalla recensione non si capisce