28/04/2011

Come ormai non succedeva da tempo, un giorno mi vedo recapitare a casa il cd di questa band veneta, che allega una letterina scritta a mano in cui spiega, in poche righe, il perché dell'invio. Si dichiarano infatti amici dei New Candys, band per la quale colui che scrive ha speso parole pesantissime. Diventa quindi inevitabile aspettarsi un sound chitarroso, e la traccia d'apertura ("Warhol, Andy") conferma i presagi: catapultati dritti dritti negli anni '90, il primo nome che salta alla mente sono gli Oasis di "Definitely maybe"; stavolta, però, il cantato è in italiano, ma conta veramente poco, perché la canzone ha un sound incredibile e avrebbe tutte le carte per sfondare come singolone. La successiva "Il vizio" viaggia praticamente sugli stessi binari ma deflagra solo nel finale dopo un crescendo memorabile.

Putroppo l'uno-due iniziale si interrompe con "Alieni vs. Moewy", praticamente una out-take dei (per chi se li ricordasse) Radiofiera; per carità, anche bella come canzone in sé, ma avremmo scelto una posizione diversa nella tracklist (magari invertendola con "Filastrocca", trattandosi di due brani stilisticamente attinenti). Si riprende quota con "Estate", altro pezzo che flirta invece con certe atmosfere tipiche del paisley underground, puntando però su un testo sbarazzino che crea un inaspettato corto-circuito. "New candys", invece, é - a dispetto del nome - un tributo ai R.E.M. del periodo di "Monster", per cui merita solo applausi.

Se il disco fosse finito qui sarebbe stata cosa buona e giusta, siccome "Cerco casa", "115" e la conlcusiva "Il frigo" non aggiungono nulla di interessante. Per cui il consiglio é di limare, alla prossima occasione, tutto ciò che possa apparire, anche solo minimamente superfluo. Ne guadagnerà tanto l'ascolto quanto la band.

---
La recensione Moewy - Recensione - Turismo Sessuale di Faustiko Murizzi è apparsa su Rockit.it il 18/07/2019

Commenti (1)

  • Moewy 18/10/2010 ore 03:07 @moewy

    Registrato presso "Ortofrutta Studio" a Martellago (VE), da Moewy e Giaime Ugliano. Voci registrate presso "Hofmann Studio" a Briana di Noale (VE) grazie a Francesco Doro. Mixato da Giaime Ugliano e Moewy. Mastering presso "Yack Studio" a Mogliano Veneto (TV) da Stefano Morbidato e Lorenzo Michieletti. Produzione: Moewy. Progetto grafico: Roberta Gabrielli e Moewy.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati