< PRECEDENTE <
album Prima emanazione - Enoise

Enoise

Prima emanazione

2001 - Psichedelico, New-Wave, Alternativo

RECENSIONE
13/09/2001 di Simona Rotolo

Gli Enoise nascono un paio di anni fa in quel di Milano e dintorni. Da allora la formazione subisce alcuni cambiamenti, e dal 2001 si completa con l’inserimento di Matteo alla voce e Mopo al pc come elaboratore musicale. I Nostri, nella nota stampa, affermano di orientarsi verso un ‘nuovo rock italiano’ e nella loro biografia ci indicano di essere stati influenzati dalla new-wave anni ’80 e dall’elettronica anni ’90.

Ascoltando il primo dei 4 brani presentati, “Cento anni di acqua gelida”, è impossibile non lasciarsi trasportare dal giro ossessivo del basso, dalla sequenza ciclica caratterizzata da suoni elettronici attualissimi. Da segnalare sicuramente anche il secondo dei 4 brani, “Perché tutto questo”, in cui aleggia un’atmosfera sotterranea che ci richiama ai primi Cure anche se, dopo una brevissima pausa, il brano accelera di colpo. Tutto ruota intorno alle parole “Cerco semplicità” e in questo caso ci richiamano alla mente CCCP e C.S.I.. D’un tratto però, il coinvolgimento viene meno in quanto “Rituali ritmati” e “Impaurito”, canzoni di chiusura del cd, deludono moltissimo: la melodia è solo un lontano ricordo, perché la band tende a prediligere sempre più i ritmi spesso fuori luogo che appesantiscono eccessivamente la tensione dell’ascoltatore.

Nel complesso, però, l’interpretazione vocale, è addirittura di ‘trascinante teatralità’ e i testi curatissimi (“ogni storia finita con uno sbadiglio non lascia spazio al sole, ma a cieli di piombo”) sono impeccabili e mantengono una qualità alta e costante per tutti i 18 minuti del lavoro, ma non pensiamo si possa dire lo stesso rispetto alle aperture armoniche e al gusto melodico!

Ci auguriamo, quindi, che in futuro la band decida di continuare a strutturare ed elaborare minuziosamente, nonché con gusto, brani come “Cento anni di acqua gelida”, anche se per questo (ce ne rendiamo perfettamente conto!) si fatica di più. Speriamo dunque che lascino da parte altre direzioni che li porterebbero a limitare i consensi del pubblico a favore di un ristrettissimo numero di fans.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >