08/03/2011

Come il destino incerto di questo tempo oscillante tra lo squarcio luminoso e la pioggia battente, così si respirano senza distinzioni propensioni cantautorali e accattivanti riff che s'affacciano su orizzonti mainstream, chitarre acustiche dosate in milligrammi e voce calda e masticata american style, il pop liscio e malinconico con il rock melodico d'oltreoceano. Ep d'esordio per i The Antonio's Revenge (nome tratto da un'omonima tragedia inglese del '600) che regalano cinque tracce gradevoli e leggere, capaci di ricordare i primi Radiohead ("Out of you") accanto a sfumature popfolk con voce effettata ("Better than myself", il brano più strutturato, decisamente il migliore) e ballate adatte a lunghi viaggi solitari in auto ("Times Square lights"). Soluzioni semplici, a volte troppo, e se il contenuto rischia a tratti l'anonimato la cura dedicata è invece eccellente per un'opera prima, e nonostante la poca originalità si lascia cantare con piacere. E come il futuro incerto del tempo, questo lavoro rimane sospeso tra lo squarcio luminoso e la pioggia, e non resta quindi che una cosa: sedersi dietro ai vetri, e stare a vedere.

---
La recensione The Antonio's Revenge - Recensione - Time Square Lights di margherita g. di fiore è apparsa su Rockit.it il 23/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati