johnny8joker Jesus Come Back For A New Revolution 2010 - Cantautoriale, Rock, Pop

Jesus Come Back For A New Revolution precedente precedente
29/09/2011 johnny8joker 0

Johnni8Joker ha un ego ed una dedizione smisurati. Cura l'album, cura i video e ha un sito che farebbe invidia ad un sacco di band che tutto al più ripiegano sui social network. Ha persino a cuore l'impegno sociale. Fino a questo punto il buon Gesù avrebbe qualche interesse a tornare per fare una nuova rivoluzione (come auspicato/minacciato nel titolo), se però ascoltasse l'album, molto probabilmente lascerebbe l'incombenza ai fan degli U2. La struttura rock/pop che sorregge tutto il disco è a tratti piacevole e dà l'impressione che Ligabue potrebbe apprezzerla, ma i pezzi difettano di personalità e questo è un brutto passo falso, se non altro per tutto l'ambaradan sopracitato e soprattutto perché le canzoni sembrano il riflesso dei due riferimenti musicali menzionati qualche rigo fa: "Revolution" ha proprio l'attacco del rocker di Correggio e la voce sembra voler a tutti i costi assomigliare a quella di Bono, cosa che accade puntualmente (e in maniera goffa) in "Love Leave Me".

Insomma, una linea di batteria e di basso che non brillano certo per originalità, una chitarra acustica ed una elettrica un po' troppo scontate e pezzi che non lasciano granché. Certo, a causa della ripetitività di questi brani, qualcuno potrebbe addirittura chiamare il nome di di Gesù invano. E magari un salto sulla terra, Gesù, lo farebbe pure. Da qui a fare una rivoluzione però...

---
La recensione Jesus Come Back For A New Revolution di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2011-09-29 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia