< PRECEDENTE <
RECENSIONE
09/11/2011

T-shirt fin troppo inflazionate, le scuole superiori, le feste adolescenziali in provincia, birra, tavoli di legno, e i gli Offspring anni '90. Sono queste le immagini che ti arrivano dirette quando ascolti i Radiazione.

Tredici tracce tutte incentrate su un punk rock che si sfoga a volte in momenti hard-core. Purtroppo per i testi: risultano spesso forzati, rigidi, come se fossero pensati per generi più articolati e non certo immediati come il punk. E poi troppo didascalici, tante descrizioni che lasciano poco spazio all'immaginazione.

Il disco, però, un suo perché ce l'ha. Lo stile è ruvido, scanzonato e impetuoso. Tutte cose già provate e collaudate, ormai vecchie, certo, ma che addosso a loro sembrano genuine. Nella sfera del già sentito, "Fantasmi in città" è un lavoro ben riuscito.

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >