Luther Blissett NeroBlu 2001 - Psichedelia, Alternativo, Hard Rock

precedente precedente

“Neroblu” dei Luther Blissett non è demo che emoziona né per i contenuti musicali né per quelli lirici. Su sette tracce la più interessante è quella che dà il titolo al demo. Purtroppo la musica dei Luther Blissett risente di un ingenuo tecnicismo rock made in garage.

Il disco è in molti punti oscuro: testi criptici con la presunzione di far poesia evidenziano la carenza tecnica della musica. Gli arrangiamenti musicali par quasi che non esistano: spesse volte si ha la netta sensazione di aver a che fare con un'accozzaglia di suoni un po’ grunge un po’ punk. “La fanciulla e il marinaio” poteva essere un buon pezzo; tuttavia la superficialità musicale ha inficiato la lirica di un pezzo che altrimenti poteva esser la punta di diamante di “Neroblu”.

Molti i riferimenti politici all’interno del disco che nulla aggiungono a quanto il rock ha già detto tramite altri artisti. La voce del frontman è ancora acida falsamente impastata di nicotina e rabbia.

Pur non dubitando della passione con cui “Neroblu” è stato creato, per il momento i Luther Blissett non sono riusciti a darsi uno stile, una impronta originale artistica, questa è la pecca maggiore del loro lavoro.

---
La recensione NeroBlu di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2001-10-20 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia