02/03/2011

Per cominciare a parlare di questo disco devo soffermarmi brevemente su copertina e libretto. Sono bellissimi. Belli i colori, belle le foto, tutto è molto curato e l'aspetto professionale non snatura quello che in ogni caso è lo spirito giocoso che contraddistingue le composizioni presenti in questo "Little World" abitato da Ila & The Happy Trees.

Le trame melodiche sono semplicissime e svolazzano di qua e di là come le farfalle di "My Butterfly", uno dei numerosi brani in inglese contenuti nell'album, in cui si respira leggerezza e un riff di banjo irresistibile. Anche la traccia di apertura, "Tomorrow", convince, e proprio tanto. Stupisce come canzoni tanto orecchiabili possano mostrare sempre la profondità necessaria a non annoiare.

Brani in inglese sì, ma non solo. Quattro tracce ci ricordano l'origine genovese di Ila, e sono belle anche queste, tra Cristina Donà e Roberta Magnetti, ma "Little World" non è un album che permette al recensore di effettuare eccessive sovrapposizioni.

"Lentamente" non nasconde le sue velleità. Potrebbe farsi ascoltare (e apprezzare) in un club dal vivo, dove tutti sono seduti e attenti, non si balla, non si fa casino. Ogni persona del pubblico ha ordinato un qualche alcolico sofisticato, ma nessuno è brillo. Questo è uno di quei casi in cui è necessaria sobrietà, perché tutto il resto sarebbe profondamente irrispettoso dell'attività che vi apprestate a fare, godervi questa scia retrò che è davvero un dono inaspettato che Ila ci fa, e senza stare a girarci troppo intorno.

Va bene lo spirito giocoso, ma un brano del genere ci lancia un segnale forte e chiaro, e cioè che la leggerezza scelta da Ila è appunto una scelta precisa, e non il suo modo di rifugiarsi su un terreno sicuro.

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi
  • Pier Angelo Marchese 02/03/2011 ore 20:29 @pierangelomarchese

    Un'ottima musica, fresca e coinvolgente!!!

    Bravi, bravi.:)

  • lamusicaealtro 10/01/2012 ore 13:33 @lamusicaealtro

    bellissimo disco! l'ho ascoltato su itunes e quindi comprato subito.
    davvero un bel lavoro!
    altro che l'indie che si sente ultimamente in giro!
    bravi!

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati