24/05/2011

Un titolo impegnativo per un lavoro ambizioso: "A song 4 each day" è il primo ep del bassista pugliese Claudio Signorile. Protagonista ovviamente è il basso e una buona tecnica che non cerca ostentazione, ma anche un'insolita vocazione melodica. "Bora" è forse la miglior sintesi di queste diverse anime: il dialogo tra basso e pianoforte, la ritmica che prende il sopravvento, il ritorno della melodia. L'ep suona come un'incursione in una zona di confine tra la musica ambient ("Clenching") e il rock strumentale ("Inspiration"), in cui è il suono del basso a far da guida attraverso gli incroci di sonorità talvolta rarefatte. Sette tracce che più che offrirci la linearità di un racconto, appaiono come dei frammenti di una vita a metà tra l'onirico e l'iperrealtà, come istantanee che più che scandire il tempo nelle sue diversità colgono l'uguale che ritorna. E' forse questo il limite più evidente dell'ep: più che sette tracce per sette giorni, "A song 4 each day" potrebbe essere la fotografia ben riuscita di un'unica monotona giornata uggiosa.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati