28/03/2011

Nuovo mixtape per Fabri Fibra, che immagino conosciate tutti, senza bisogno di aggiungere altro. Spendo giusto due parole riguardo i mixtape. Questi, infatti, perlomeno nel magico mondo dell'hip hop, sono produzioni veloci, caratterizzate dal disimpegno più assoluto, confezionate in un paio di settimane come a fare da collante tra un'uscita ufficiale e l'altra, con dentro freestyle, remix, inediti e quant'altro.

"Venerdì 17" esce a pochi mesi dal trionfo di "Controcultura", in piena sbobba parodistica di "Tranne te", vero e proprio super-tormentone per grandi e piccini. Come ogni mixtape che si rispetti, anche questo oscilla manicheo tra l'atroce e l'eccelso: più atroce che eccelso, a dir la verità, con l'aggravante che quando i pezzi sono brutti, sono brutti forte! Parte la bellissima "Prima che sia domani", con il soul-singer Al Castellana, su un vecchio beat di Neffa già usato in "Turbe Giovanili". Seguono "Numero uno", un remix di "Escort" - a proposito, cosa diavolo c'entra il ritornello di Entics? -, "Quelle radio", e "Qualcuno normale Remix" con gli scratch di Dj Double S. Fin qui, nulla di eclatante. Poi però partono tre freestyle da paura, che ci ricordano della grande capacità di Fibra di giocare con le parole.

L'andamento è similare anche nel prosieguo del mix. Ci sono infatti remix, megamix e via dicendo, particolarmente riuscito quello di "Double trouble", con un bellissimo beat tutto brass del fido Dj Nais, uno che nell'ultimo periodo è davvero migliorato. Grandioso anche il remix di "Festa" dei Crookers, forse con una produzione migliore dell'originale. Poi è la volta del brano più atteso del lotto: "Sotto shock", su beat di Shablo e Don Joe dei Club Dogo, tratto dall'album di imminente uscita "Thori & Rocce". Una mezza delusione, perlomeno a mio parere, per un brano che non colpisce né per le musiche né per le rime. Chiude il megamix di "Tranne te", featuring TUTTI, e la bonus-track "Hip Hop", su un piacevole boom-bap targato Mastafive. Un buon mixtape, complessivamente, lo si tiene nell'iPod un paio di settimane, poi lo si cancella. Funziona così.

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi
  • G. Falcone 03/04/2011 ore 08:48 @raggio

    Mhmmm... Papetti, mi sa che forse tu sei un po' troppo hip hop... Qui ti sfugge un qualcosina che non avrebbe dovuto sfuggirti: più che spiegare che cos'è un mixtape, avresti dovuto scrivere che artisti firmati in major, pluri-dischi di platino con singoli in classifica da mesi che REGALANO musica free in download come Fibra non se ne conoscono molti.... Hai scritto la recensione come se fosse una cosa quotidiana, come se Ligabue (!) regalasse il suo nuovo singolo con l'aggiunta del featuring di Vasco (sto parlando di Tranne Te rmx featuting Redman e tutti). Ho scaricato il mixtape e mi ci faccio l'estate. Tu ti accontenti dei freestyle (che in effetti muovono molto), ma io questa cosa me la porto in vacanza assieme a Controcultura e Quorum. Sarò anche un fan, ma ti garantisco che certe cose le può fare solo Fibra. Se ti sfuggono certi macroargomenti, vuol dire che sarai troppo hip hop, non so che dirti. Redazione di rockit.it: la prossima volta fatelo recensire da qualcuno non "appassionato" al genere......

  • Filippo Papetti 21/04/2011 ore 13:47 @9filippopapetti9

    Raggio, in America questo lo fanno TUTTI. Da anni. E anche in Italia la cosa dei mixtape free sta prendendo sempre più piede. Perché tanto la musica è TUTTA gratis, ormai. Non c'è sa stupirsi se un'arista major regala la sua musica, tanto con le edizioni di "Vip in trip" e "Tranne Te" Fibra si è garantito uno stipendio per tutta la vita.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati