Petra Magoni & Ferruccio Spinetti Complici 2011 -

Disco in evidenza Complici precedente precedente

Prima hanno spogliato Beatles, Fabrizio De Andrè, Lucio Battisti e Madonna, adesso – e non era difficile prevederlo, visti i felici trascorsi – Petra Magoni e Ferruccio Spinetti ci provano con un album (quasi) tutto di inediti. "Nudi" anche questi, solo voce e contrabbasso, di quella stessa nudità levigata, languida, ammiccante, divertita, esteticamente ineccepibile e piacevolmente inutile che rende tanto godibili le cover (qui ce ne sono tre: "Mirza" di Nino Ferrer, "Mon amour" di Henri Salvador e "Felicita" di Lucio Dalla) e, soprattutto, i concerti del duo. E, ad esempio, sembra arrivare direttamente dalla dimensione live "Professionalità", pezzo cabarettistico molto divertente che restituisce alla perfezione la complicità fra Magoni e Spinetti e allo stesso tempo irrobustisce quella con l'ascoltatore, anche lui sempre più complice di questa alchimia pop fatta di virtuosismo mai pedante e spirito giocoso. Altri complici (titolo quanto mai felice) dell'operazione sono Pacifico, che firma il mood anni 50 di "Una notte disperata" e Al Jarreau, che personalizza arie di Bach. Senza dimenticare il testo della title-track, un inedito di Bruno Lauzi, e Max Casacci, che... Max, perché coi Subsonica non ti impegni più a fare canzoni come "Rimando"? E anche quando i due si cimentano come autori ("Lei colorerà", "Cinema"), i risultati sono gradevolissimi, seppure sempre non necessari, leggeri di quella leggerezza di chi la musica la spoglia più per sfiorarne le morbide curve che per penetrarne l'essenza.

---
La recensione Complici di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2011-04-21 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO