Schneeflock Spotless Lies 2011 - Sperimentale, Rock, Alternativo

Spotless Lies precedente precedente

Schneeflock è un fiocco di neve. Un fiocco di neve inusitato: all'apparenza elegantemente freddo, ma infuocato e colmo di rabbia al suo interno.

L'incipit poetico quanto rabbioso di "Spotless Lies" è affidato ad un gioiellino post-rock che ricorda molto il sound strumentale degli Explosions In The Sky; "Hate Song" apre ufficialmente le danze. "Indeed" indirizza invece su un sound più alt-rock nel quale la voce a tratti ricorda quella di Brian Molko dei Placebo; arachidi fluttuanti nelle melodie sinuose di "Peanuts" fatte di synth delicati e riff che deturpano in qualche modo la dolcezza melodica del brano.

"Climax" è un fiume che corre dolcemente verso il proprio mare, impossibile non vederci del post-rock, prima eclettico poi frenetico, una corsa contro il tempo. Spazio per una ballata dolorosa con "Hurt" e un finale acustico ("Dolls") che sconfigge anche quel minimo di monotonia presente nel disco.

Un sound inusuale, sperimentale ed interessante. Gli Schneeflock fendono l'animo dell'ascoltatore con la loro eleganza melodica e - nonostante tutto - colma di rabbia e passione. Un buon risultato, considerando che questo è il loro secondo EP. Speriamo che la loro crescita continui.

---
La recensione Spotless Lies di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2011-10-18 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • maaraaa 10 anni Rispondi

    Bellissima recensione e bellissimo disco!
    :)