18/11/2011

Prima di tutto divertenti e spiritosi, con la giusta dose di cinismo, i "Progetto Panico" misteriosa band di Perugia, si annuncia con un nome che di per sé è tutto un programma. Ci propongono un pop-punk che si reincarna ancora una volta placidamente nei testi provocatori, nel sound particolare che mescola questi due generi quasi opposti, saltando dall'uno all'altro.

"Livello Zero" è il loro primo demo ed è composto da sette tracce. Il ritornello della prima, "Avatar", annuncia che "la sorella del mio amico mi si vuole scopare". Un po' demenziale, esuberante e indisponente, quasi urticante, come si conviene ad un qualsiasi pop-punk degno di rispetto.

E proprio in questo filone si inserisce l'album, che talvolta ricorda per i ritmi i Prozac + e per i contenuti le Pornoriviste, anche se con venature più indie e rock. Ci allietano anche con un omaggio al Rastafarianesimo, nella loro "Rasta Rancoroso", citando anche Bob Marley e riprendendo alcune note della sua "I Shot the Sheriff". Consigliabile, in particolare per gli appassionati del genere, con tutti surrogati annessi.

Commenti (1)

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati