10/11/2011

Una voce forte ma carezzevole, con tonalità stranamente blues e distorsioni velate, caratterizza le sonorità dei Virgin Noise. Il gruppo propone un EP che prende da una base grunge, sfiora atmosfere più dark (soprattutto nei testi ansiogeni, con un che di baudelairiano: "Offri una caramella ad uno sconosciuto, ciò che possiedi non l'hai mai avuto") e si evolve fino a somigliare a un rock alternativo ispirato a Marlene Kuntz o Verdena.

La forza dei Virgin Noise è la voce femminile, unita a un suono che è pulito, nonostante la vena grunge. Forse anche da questa contraddizione nasce il loro nome: un "Rumore vergine" è quindi parzialmente puro, pur restando comunque un rumore. I testi del loro EP sono decisamente interessanti e ricalcano un genere che, seppure non sia nuovo, è sempre piacevole da ascoltare.

Tracklist

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati