Thegiornalisti Vol. 1 2011 -

Disco in evidenzaVol. 1 precedente precedente

Alla fine è la solita, vecchia faccenda. Quella del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. E lì c'è poco da scrivere o pensare, è una cosa che dipende dal singolo e amen.

"Vol. I" dei Thegiornalisti non parte bene, parte benissimo. "Siamo tutti marziani" ha tutto per essere un pezzo che rimane e si va avanti così per metà album. Le tracce sono legate da una scaletta perfetta, che le mette in fila e rende i primi sei pezzi un'avanzata inarrestabile e precisa. Thegiornalisti riescono nell'impresa non da poco di prendere echi degli anni sessanta italiani - quelli del Sanremo bello, per intenderci, un buona dose di cantautorato e di mischiarli con un'attitudine brit, che assicura un approccio pop al tutto. Il risultato sono strofe avvincenti e ritornelli che, semplicemente, decollano. Punto.

Perché non c'è molto da dire e i pezzi parlano da soli. Di "Siamo tutti i marziani" ho già detto, ma meritano elogi anche la leggerezza di "Una canzone per Joss", la malinconia di "Animali" e la rassegnazione (incazzata) di "Io non esisto". Ma non ha molto senso fare riferimenti a pezzi particolari, perché è l'insieme delle prime sei tracce a vincere a mani basse. Così come - da "E allora viva!" in poi - è l'insieme a calare. Non ci sono stravolgimenti, ma i pezzi perdono forza e, con essi, scende anche l'interesse. Se all'inizio il passaggio da un brano all'altro era del tutto naturale e quasi difficile da cogliere, da qui in poi la sensazione è piuttosto quella di un tirare in lungo. Ed è un peccato, perché le idee ci sono e la voglia di fare qualcosa di diverso anche.

E quindi, bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? Io sono ottimista.

---
La recensione Vol. 1 di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2011-09-07 00:00:00

COMMENTI (34)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • polemical 10 anni Rispondi

    "Ricordano questo, ricordano quello... "
    Non sarebbe esattamente sinonimo di originalità..

    Musicalmente abbastanza accattivanti, testi piacevoli ma senza grossa personalità, un pò ingenui direi.
    nell'insieme gradevoli e freschi.

    (Mi sono molto divertito nel leggere i commenti! Molti sembrerebbero postati da gente che fa parte dell'entourage della band.. Divertente e un pò patetica la probabile presenza di una groupie senza la minima ironia che fa commenti da donnicciola)

    Comunque in bocca al lupo ai Thegiornalisti!

  • vieni127 10 anni Rispondi

    Prima metà da 10, seconda da 6, voto definitivo 8, ma per il coraggio col quale hanno assemblato le due parti io do 9. A presto per vederli live, per il 9,5...

  • stonerwitch 10 anni Rispondi

    E' un album che, proprio per come si pone, non può piacere a tutti. Per fortuna aggiungo.

    aspetti tecnici, sensazioni, gusti... tutto importante ma alla fine conta solamente l'impressione che ti fanno nel complesso, penso.
    Quindi, sono andato a vedere incuriosito la rece di nerdsattack e ho trovato molte riflessioni che ho avuto anche io, mentre ascoltavo questo album.
    Una ventata d'aria fresca. Ce ne era bisogno.

  • davideuomolettera 10 anni Rispondi

    A prescindere se quest'album possa piacere o meno, secondo me è stato un pò sottovalutato, è stato fatto passare troppo sotto traccia. Ho letto invece altre recensioni tipo quella di nerds attack che lo esaltavano esageratamente (albun migliore degli ultimi 5 anni). Da musicista posso dire che le soluzioni che usano non sono per niente semplici e convenzionali (accordi a volte indecifrabili); cmq a parte queste minchiate, mi sembra un modo di scrivere pezzi del tutto originale, nuovo. A molti quest'album non piacerà perchè non suona tipicamente indie-modaiolo, ma la ciccia credo proprio che ci sia. Bravi giornalisti!

  • pastone 10 anni Rispondi

    "Vol. I" dei Thegiornalisti non parte bene, parte benissimo.
    dopo di che a parte 1 o 2 pezzi è una gran rottura.
    mi hanno consigliato un paio di amici di ascoltare questo album e sono due volte che lo faccio.
    a parte il riverberone sulla voce del marinaio non c'è una briciola di originalità.
    cari giornalisti.avete bei suoni che funzionano bene insieme,ma non riuscite a piacermi.
    c'est la vie!
    ciao

  • mixmox 10 anni Rispondi

    solo qualche parola:

    1) sono daccordo col ragazzo del frosinate, apparte il pisello finale; ben accette le critiche, ma solo se costruttive, non distruttive; se non apprezzo un album o una band, semplicemente evito di ascoltare, non c'è alcun bisogno di lanciare fango

    2) questo album fa paura, lo trovo veramente adorabile, sicuramente tra i 3 più belli del 2011; ho avuto il piacere di ascoltare i Thegiornalisti live e anche di scambiarci due parole, e sono veramente una gran band

    3) whoiswho sei veramente l'essere più sfigato del mondo, compresi gli gnu

    4) ascoltate JONNY BLITZ!



    grazie


    (Messaggio editato da mixmox il 12/09/2011 18:44:18)

  • ragazzodelfrosinate 10 anni Rispondi

    brutti sfigati cercate di non inquinare questo spazio con le vostre cazzate e soprattutto se non vi piace una band a noi non ce ne pò fregà de meno, anche perchè non argomentate e puzzate.
    lasciate in pace la buona musica
    B====D

  • musicman 10 anni Rispondi

    spacca proprio quest'album! bravi

  • utente52643 10 anni Rispondi

  • cesareparmiggiani 10 anni Rispondi

    Mi sa che sei un po' confuso... da dove intuisci che sto rosicando?

    Non sono nè invidioso nè cattivo, nè tantomeno mi sento un musicista fallito o un ignorante di musica.