Blind Town For you…not for me 2001 - Crossover, Nu-Metal

precedente precedente

Energici e trascinanti; sono queste le due parole che racchiudono ed esprimono l’anima musicale dei Blind Town.

Nis, Pero e Manu provengono da Gorizia; città fredda, provinciale e sconosciuta alle cronache mondane, ma fortunatamente questa freddezza non si trova nelle note di questo demo ben fatto e ottimamente suonato, che attraverso un crossover (appoggiato a volte da riffs molto vicini al punk), sfogano la loro rabbia appoggiandosi a testi a sfondo sociale tipo l’indifferenza e il menefreghismo di questo mondo ormai condannato al capitalismo e all’arrivismo.

Il cantato è in inglese per dare un maggior impatto (nonché per seguire il vero crossover americano). Il primo brano < We stand alone>, è il più trascinante e coinvolgente; da esso partirà tutta quell’adrenalina pura, che sarà presente per i restanti venti minuti e rotti dell’album in questione. Gli altri brani sono sempre ad un ottimo livello musicale, anche se la voce è probabilmente l’unica (ed evidente) pecca di quest’ottimo gruppo. Troppo poco “cattiva” e nelle parti pulite non particolarmente orecchiabile….ma vabbè, queste sono (forse) piccolezze che la band dovrà comunque riparare con l’uscita del nuovo album che vedrà la luce nell’anno 2002. ‘(H)eartquake’ poi è una bonus track molto più veloce, viva ed energica rispetto agli altri brani, all’interno, l’intervento di cori alzano ottimamente la musicalità del brano: bravi ragazzi! La registrazione è ottima, tutti gli strumenti sono suonati molto bene e d’ottimo impatto. Certo qualche imperfezione si sente, ma è tutto perdonabile per questi tre ragazzi (ora quattro grazie all’ingresso di un chitarrista solista), che sicuramente non vedono l’ora di qualche festival per far conoscere la propria musica e far scaldare gli animi di gente che vuole ascoltare buona musica. Le qualità per un (futuro) ottimo lavoro ce le hanno, aspetto quindi con impazienza il loro nuovo album, intanto consiglio a tutti coloro che vogliono supportare le nuove bands d’impatto di non perdersi questo bel demo.

---
La recensione For you…not for me di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2002-02-04 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia