Compilation Equilibrio Precario EP-ROM 2002 - Strumentale, Noise, Jazz

Primascelta! precedente precedente

Equilibrio Precario: una fanzine che per certi versi lascia dietro le blasonate riviste di settore.

Sfido chiunque a dire il contrario leggendo l'ultimo numero della rivista prodotta da Stefano Paternoster con l'aiuto di diversi personaggi che a vario titolo si muovono nei sotterranei musicali italiani.

Equilibrio Precario é la dimostrazione di come si possa fare qualcosa di assolutamente notevole semplicemente con la voglia di farlo.

Certo, molti dei contenuti possono essere criticabili e alcuni scritti risultano appena spocchiosi, inoltre non si può parlare di una redazione che guarda la musica a 360 gradi, dato che si avverte un sottile ma strisciante fastidio per talune manifestazioni sonore, ma tutto questo non compromette in modo alcuno il risultato finale.

Fondamentalmente le pecche della rivista derivano dal fatto che dietro c'e' gente di carattere, che prova quasi sempre a mettere il cuore in ogni parola. Insoma, il "riempitivo" non é di casa in questa fanzine/rivista arrivata ormai al numero 6.

Lo splendido servizio sulla "nuova" musica intimista e un gustoso articolo/intervista con gli Old Tim Relijun, sono solo un esempio di quello che potrete trovare in ottanta pagine fitte di articoli, interviste e recensioni di artisti più o meno conosciuti, italiani e no.

Nonostante tutta questa carne al fuoco, stavolta Equilibrio Precario non si é limitata alle parole, spingendosi fino alla realizzazione pratica di "un'idea, una semplice idea. Non un manifesto, né esaustivo né completo, ma uno sguardo, fugace e allo stesso tempo rappresentativo di quello che si muove in Italia in ambito musicale."
Difficile trovare parole migliori per introdurre il dischetto allegato alla rivista cartacea. Un disco/catalogo/cd-rom o più semplicemente un EP-ROM. Un lavoro importante, che senza la pretesa di selezionare il meglio, tutto sommato non va poi troppo lontano dal farlo. Di certo non un'opera esaustiva o ineccepibile, ma un lavoro il cui valore esula il semplice aspetto musicale, trasformandosi in una testimonianza storica e sociale che fotografa un campione assolutamente rappresentativo di quella che é la situazione della scena musiale indipendente italiana nei primi anni del secondo millennio.

A livello pratico l'EP-ROM assume i connotati di un normale sito web con le classiche risorse informative su etichette e artisti, ma con l'aggiunta di una cospicua ed etereogenea selezione di brani MP3, di cui vi invito semplicemente a leggere l'elenco per rendervi conto del livello qualitativo della raccolta.

A questo punto dovreste aver gia capito cosa fare... e per farlo dovete spedire 8.000 Lire (pari a euro...) a questo indirizzo:

Stefano Paternoster
Via Cembra 49/2
38015 Lavis (TN)
email: inequilibrio@tin.it

...ma fatelo ora!

---
La recensione Equilibrio Precario EP-ROM di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2002-02-25 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia