< PRECEDENTE <
album Birth Of A New Childhood - Kisses From Mars

recensione Kisses From Mars Birth Of A New Childhood

2011 - Psichedelico, Post-Rock

RECENSIONE
05/04/2012

Baci da Marte. Cos'altro se non suono cosmico e attitudine volutamente interstellare?
Così dal ciglio del loro buco nero, attorno a Ravenna o giù di lì, i Kisses From Mars lanciano questo "Birth Of A New Childhood", sette pezzi per un'ora e più di musica. Capirete, già dalle premesse, che non stiamo parlando di roba semplice, congiunzioni distratte o ancor più aleatorie. Tutt'altro, la band è di quelle volenterose e soprattutto capaci di insistere con perseveranza su un discorso musicale che non fa dell'immediatezza la sua dote principale. Qualcosa di estremamente ostico, che anche nei momenti più propriamente melodici non manca di nascondersi dietro ai muri. Il nome stesso credo sia, in questo caso, abbastanza esplicativo.

Un suono che mantiene il suo faro guida a metà strada tra quello che può essere definito come post-rock e certa psichedelia che si sporca di accenni prog e new wave, ideale congiungimento tra Slint e Pink Floyd, Mogwai e Porcupine Tree. La prima percezione è quella di una grande intesa, tecnica e non solo, tra i componenti stessi del gruppo, che fa sì che i pezzi seguano, pur con le loro svariate diramazioni, una linea coerente e decisa. "Albatross" e "Senses" sono, senza ombra di dubbio, gli esempi migliori, quelli dove il risultato finale finisce per essere ben al di sopra della somma delle sue (apparentemente inconciliabili) parti.

Alla lunga, però, la ricetta trova alcuni suoi naturali limiti e a mancare troppo spesso è il piglio, il quid, quell'elemento capace di farti appassionare e lasciare segni indelebili anche sulla pelle dell'ascoltatore non abituato a certi suoni. Ma è il primo lavoro, e spero che col tempo imparino a limare le incertezze e a tenere più a bada certi onanismi che in fin dei conti non regalano niente ai pezzi.

Per il momento, "Birth Of A New Childhood" è un album al quale bisogna dedicare pazienza e amore per riuscire a comprenderne appieno la portata. Ecco, se ci riuscirete, state sicuri che potrebbe colpirvi. Altrimenti, il consiglio è quello di scordare tutto e passare avanti.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti