< PRECEDENTE <
album Disordinordinario Psychocandy [Umbria]

recensione Psychocandy [Umbria] Disordinordinario

2002 - New-Wave, Dark, Alternativo

RECENSIONE
04/03/2002 di Stefano 'Nano' Biondi

Chi mai parlerebbe male di “Psychocandy”, album di esordio dei Jesus and Mary Chain? Con quei motivetti deliziosamente distorti e quell’aria di confusione ordinata, una versione ultra-pop del caos cosmico dei Sonic Youth.

E chi lo farebbe degli Psychocandy, band da Perugia con il pallino del dark?

Colpiscono le atmosfere, desolanti quanto lo furono quelle dei Joy Division. Colpisce anche la voce, dura e intransigente a scandire i minuti dell’orologio delle tenebre; forse troppo C.S.I., forse troppo Marlene Kuntz… ma avere tutto è impossibile.

Attenzione, perché nonostante il nome del gruppo umbro, dei Jesus and Mary Chain qui non c’è traccia. Mentre i fratelli Reid generavano una trance lisergica modellando incantevoli melodie (riciclando, direbbero i maligni come me), Proietti e soci fanno leva su sensazioni forti, create accostando un sound ipnotico a un cantato drammatico. Le emozioni più estreme arrivano quando i brani si dilatano in gelidi strumentali, creando un sottile piacevolissimo senso di angoscia.

Spersi nella foresta dei Cure, gli Psychocandy ritrovano la propria identità in uno stile originale, che guarda al passato ma si spinge oltre, consci che il semplice revival non paga.

Chi sarebbe disposto a rinunciare a una simile magia nera?

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani