Damash Vizio e Regole 2012 - Rock, Alternativo

Vizio e Regole precedente precedente

Questo ep rappresenta solo un buon punto di partenza su cui provare a ragionare per il futuro

Non ci sono molte parole da spendere su questi 5 brani proposti dai Damash: che la loro musica sia rock è un dato certo, ma pensare che basti così poco per dar vita ad una proposta interessante ce ne passa.

Così, mentre la sezione ritmica macina colpi su colpi e le chitarre spingono sull'acceleratore, il vocalist, come da copione, intona canzoni come un novello Giuliano Sangiorgi. A dirla tutta, il gruppo potentino non è certamente inferiore ai Negramaro - anzi, a tratti ci sembra spunti persino quel pizzico di cattiveria genuina in più che non fa mai male - ma il punto è sempre lo stesso: alla fine dell'ascolto si rimane con un pugno di mosche in mano. Il che significa che gli ingredienti ci sono tutti, però manca quella capacità di sintetizzare secondo uno stile personale le diverse influenze (dal grunge ai Subsonica passando per i Muse e i già citati Negramaro).

In definitiva, "Vizio e regole" al momento è solo un buon punto di partenza, su cui provare a ragionare per il futuro, sia musicalmente che per quanto riguarda le liriche.

---
La recensione Vizio e Regole di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-03-29 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia