Wora Wora Washington Radical Bending 2012 - Punk, Alternativo, Electro

Disco della settimanaRadical Bending precedente precedente

La band post-punk più potente del 2012? Forse sta a Venezia.

Sangue e cuore da vendere, potenti come e meglio di tante band straniere, i veneziani Wora Wora Washington confezionano un secondo album da leccarsi i baffi. Oscillanti tra il gusto melodico degli Strokes e le atmosfere oscure di una versione molto più adrenalinica dei White Lies, i WWW dimostrano che a volte degli epigoni italiani possono essere meglio degli originali. Non si saprebbe dire cos’è meglio in questa raccolta di canzoni e in questa band. Il drumming poderoso di Giorgio Trez? Il basso pneumatico di Matteo Scarpa? Il cantato di Marco De Rossi? O le sue tastiere distorte? Con le radici che affondano, più che nei gruppi d’oggi, in colonne degli Eighties come WireKilling Joke, ai tre veneziani manca solo, tra tanti buoni brani, un pezzo che sia davvero memorabile, che abbia quell’hook che entra in testa e non ne esce più. Per il momento accontentatevi di sentire l’energia che scende lungo la spina dorsale e fa muovere i vostri culi. Da godere dal vivo. 

---
La recensione Radical Bending di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-07-30 00:00:00

COMMENTI (2)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia