02/04/2012

Nati nel 2006 in provincia di Siracusa, i Siranda pubblicano cinque tracce dall’anima rock, colorate da intense sfumature prog. Le sonorità presentate attirano da subito l’attenzione e buone stoccate elettriche sorreggono a dovere le tracce, convogliando l’ascolto in una spirale in completo stile seventies. Il riff della opener, “Il Tuo Veleno”, sembra uscire direttamente dal cilindro di Tony Iommi, un pezzo roccioso dagli accenti mistici e potenziato da un’apertura pronta a rimarcare il valoroso apporto delle qualità vocali del singer William Voi.

Angolature più contemporanee invece per la title track “La Scatola”, la quale offre ritmiche più distese e decisamente più pop con la solita intelaiatura distorta e un atteggiamento che può riportare, a tratti, alle sonorità recenti dei Litfiba. Da segnalare la buona prova strumentale di “Silenzio Blu”, che spacca l’ascolto a metà, regalando un episodio variegato e capace di spaziare dall’hard rock fino a sfiorare radici fusion, uno spaccato sperimentale che apprezzerebbe sicuramente Ray Parker Jr.

L'ep rappresenta una buona prova, sopratutto per la grande dimestichezza con la quale i Siranda affrontano diversi spaccati musicali, pur mantenendo un proprio marchio di fabbrica. Aspettiamo l'album.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati