The Unsuiteds Leaves Without Trees Ep 2012 - Alternativo, Acustico, Ambient

Leaves Without Trees Ep precedente precedente

Bell'ep d'esordio: qualche aggiustatura da fare, ma ottima opera prima

Da un gruppo che si chiama The Unsuiteds mi sarei aspettata che facessero punk, come minimo. Invece no. Invece hanno rinchiuso in una stanza Jeff Buckley, Nick Drake e Paolo Nutini, li hanno lasciati ubriacare insieme e ne sono venute fuori le melodie di “Leaves without trees”.

Si tratta di un concept, la narrazione dell'amore andato di un uomo per Alaine, una creatura magica, quasi “una Beatrice dantesca”, anche se non è molto chiaro perché il loro amore sia finito, di certo c'è che il protagonista affoga volentieri i suoi dispiaceri nell'alcool. E con la sua voce da ubriaco canta “A pretended happiness”, l'unico brano di rottura del disco, un trascinato blues che divide in due le sonorità acustiche dell'EP.

“Alaine”, la traccia di apertura, è una ballata dai toni malinconici che ci introduce nell'aurea del ricordo: guidata dal violino, brilla come il miglior brano del disco per la melodia affascinante e l'ottimo arrangiamento, oltre che per la fortunata alternanza delle due voci maschile e femminile, dal timbro molto americano: pop e calda quella di lui, flautata e dolcemente timida quella di lei. Sulla stessa riga si muovono gli altri brani, “Drugs me”, che introduce una leggerissima componente elettronica nell'uso della drum machine e “Suffocation”, un brano debole rispetto agli altri a causa di un intreccio di chitarre un po' sempliciotto e una melodie complessa che mette in difficoltà i due interpreti.

L'EP è bello, ben strutturato e con un'ottima idea alle spalle. Ci sono delle piccole aggiustature da fare: lavorare sul suono e sull'arrangiamento del violino, alle volte troppo presente, o accorciare qualche brano, come “Blame it upon the rain”, che sul finale si sofferma su un ritornello di troppo. Ci sarà da scoprire se queste sonorità acustiche reggeranno per un LP intero in futuro, per ora c'è di certo che si tratta di un buon prodotto per una band con meno di un anno di vita.

---
La recensione Leaves Without Trees Ep di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-07-17 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO