< PRECEDENTE <
RECENSIONE
17/10/1998

Chissà quante volte avrete visto il video di questo gruppo veneziano e vi sarete subito innamorati del ritmo di quella canzone. Vi sarete poi messi a girare fra i vari negozietti di dischi chiedendo con sicurezza il cd contenente quel brano, cercando anche di spiegare a chi stava dietro il bancone che il video era, alla fine, un cartone animato. Peccato che, negozio dopo negozio, vi sentivate rispondere sempre la stessa cosa: "Non ne so niente!".

Ora invece quella canzone, di cui gli autori non si aspettavano tanto successo, occupa i solchi di un cd, anzi di due (è presente anche nella compilation "Italian ska invasion"); la mia recensione è pero relativa al mini-cd prodotto dal gruppo, contenente 3 canzoni e tracce multimediali per chi ne ha la possibilità di usufruirne.

A livello musicale penso sia inutile spendere parole per la title-track, altrimenti finiremmo nelle lodi! I due brani seguenti meritano quasi quanto quello già conosciuto: "Ballando nella giungla", che racconta di un possibile ritorno all'Uomo della preistoria, ha un ritmo decisamente più accelerato e potrebbe fare lo stesso botto del primo estratto. La successiva "Figli del deserto" è un altro pezzo ska che non smentisce la bravura di Andrea Manzo & co. nel confrontarsi col genere.

Ci aspettiamo che la scena ska italiana continui a crescere mantenendo questi livelli; dopo l'esperienza ormai conclusa dei Casino Royale le speranze erano poche, ma sembra che siano in molti a volerci smentire. Saremo ben grati di dargli ragione.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >