< PRECEDENTE <
album The Path - Bona Head

recensione Bona Head The Path

2012 - Alternativo, Electro, Pop rock

RECENSIONE
04/02/2013

Bona Head è il progetto musicale solista di Roberto Bonazzoli, già negli SHW. "The Path" è il suo secondo album. Un lavoro nel quale condividono due anime, una sinfonica e l'altra più elettronica. Non mi stancherò mai di dirlo, ma un album di 15 pezzi, nel 2013, con la bulimia sonora alla quale siamo sottoposti, è davvero troppo lungo. Andreste a vedere un concerto di due ore di una band sconosciuta? La calata della palpebra è fisiologica. Dunque un'ora di musica nuova, invece che lasciare l'ascoltatore con la fame, con la volontà di ascoltare il disco un'altra volta, lo ingozza e rischia di soffocarlo.

Entriamo nello specifico di questo album: "Incipit" mi piace, dreamy ambient dolce e malinconico, la seguente "The Path" rivela però un'anima musicale barocca. "R.E.M." è una bella composizione, nella quale tuttavia la voce femminile di supporto non giova, rischia la deriva del duetto sanremese. "Way Out" libera la sottile psichedelia acustica e palesa l'influenza di un certo brit rock del ventennio scorso, "Corner" invece potrebbe essere una outtake dei primi Keane. "Holes and Snares", strumentale e mia personale favorita, attinge da un Craig Armstrong sognante, poi parte il synth di "Chasm", col il cantato in puro Muse style e siamo vicini al plagio di una band che proprio non adoro. "Relax" è una delle canzoni più a fuoco, un mix fra i Simple Minds e gli U2 prodotti da Brian Eno. Roberto ha una grande sensibilità compositiva e una tecnica notevole, altrimenti non potrebbe comporre melodie come quella di "Mystic Mountain", però il gusto a volte latita, offrendo aperture e soluzioni che per un paio di volte mi hanno fatto pensare ad Amedeo Minghi, senza offesa per l'uno o per l'altro.

Un long long playing, un po' fuori dal tempo, con qualche bella canzone il più delle volte appesantita da un arrangiamento non adatto. Consiglio una maggior scrematura dei pezzi ed una forte attenzione alle soluzioni sonore, che in ambito elettro rock hanno lo stesso peso della composizione in sé. Il talento c'è, va solo spogliato di orpelli inutili.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani