AntiteQ AIQ 2012 - IDM

Disco in evidenzaAIQ precedente precedente

Tra riferimenti a Future Sound of London e Plaid, la nuovissima uscita del produttore milanese lascia a bocca aperta

Preparatevi a mettere su anche voi la vostra migliore espressione “Wow”. Il livello degli artisti italiani legati alla corrente wonky beats sta crescendo a un ritmo impressionante: non dico di settimana in settimana, ma ci siamo vicini. Abbiamo appena finito infatti di parlare bene dell'ultimo lavoro di Memory9 ed ecco che un altro nome solido si presenta al varco con tre tracce di impressionante potenza.

AntiteQ dà prova di conoscere la storia della idm alla quale idealmente il percorso del wonky si riallaccia: sentite l'ambientazione esotico-lisergica di “Black hopes” e ditemi un po' se non vi vengono in mente gli esordi di Future Sound of London, riletti entro la sensibilità produttiva di oggi (la linea di wobble a sporcare il tutto).

“Minor king” è un esempio più tipico con quel passo peculiarmente sbilenco che ritroviamo in molte produzioni della corrente (rullante spostato ogni due colpi di cassa), mentre “Through the mist” ritorna all'idm anni '90 con pianoforte e synth che disegnano piccole melodie in stile Plaid. Gioiellino.

---
La recensione AIQ di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-05-22 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO