Hell Dwellers demo 2001 2001 - Stoner, Rock

precedente precedente

Direttamente dall’inferno dell’underground nostrano, con un demo a tre tracce di roboante stoner rock, arrivano i vicentini Hell Dwellers. Power quartet musicalmente preparato che farà la gioia di chi (come il sottoscritto) è cresciuto ascoltando la seminale lezione del suono proto punk di Stooges ed Mc5.

Una rivisitazione in chiave allucinata, che da quelle formazioni pioniere della fine dei 60’s, viene idealmente traghettata verso quelle che ne hanno preso il testimone in tempi più recenti. Le spigolosità hardcore (Black Flag) e la chitarra fuzz desertica (Kyuss) sono gli aspetti salienti del tris sonoro calato da Fede, Cristiano, Ale (con un passato negli Snowfall ed un presente nei 74 Noisy Quartet) e Caio (Strange Corner). “Baghdad” apre diretta, testimoniando che si può far grande musica anche con un genere che purtroppo è ancora di nicchia, mentre “Push-o-rama” è il pezzo più riuscito soprattutto quando la chitarra di Cristiano parte in un trip senza ritorno. La conclusiva “Voted to hell” sembra invece uscita non dal Basement Studio di Vicenza ma da un malfamato club newyorchese, con alle pareti le foto ingiallite di Stiv Bators ed i suoi Dead Boys.

Un viaggio all’inferno con biglietto di sola andata!

---
La recensione demo 2001 di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2002-06-24 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO