My Big Fat Friend My big fat friend 2012 - Rock'n'roll, Indie, Rockabilly

My big fat friend precedente precedente

Un esordio interessante e easy per una giovane band alla ricerca del ritornello perfetto

Vengono dalla Sardegna, fanno concerti (anche) in canottiera e bermuda e dicono di averne interrotto qualcuno per "squilibri intestinali improvvisi". La sincerità è la loro arma, secondo la loro bio. E ascoltando il disco, non si può dar loro torto. E' proprio sincero il primo aggettivo che viene in mente di fronte al loro sound, composto in egual misura di melodie power pop, coretti da spiaggia e qualche schitarrata presa di peso dai dischi rockabilly di papà.

L'attitudine easy, un po' surf band prima maniera, viene fuori anche dai testi come "Barber shop" (quel posto dove "no one keeps a secret"), e le esplicite "Party" e "Uh la la la": quest'ultima in particolare dà prova del carattere contagioso delle soluzioni vocali dei My Big Fat Friend.

Un disco spensierato ma non troppo, da canticchiare nelle giornate uggiose, una prima prova sicuramente interessante - ancor più tenendo conto della registrazione casalinga - per la formazione cagliaritana, che è molto giovane e volenterosa, e non dubitiamo avrà modo, nel prossimo futuro, di affilare ulteriormente le proprie armi, alla ricerca di quei ritornelli perfetti che arriva a sfiorare in questo esordio.

---
La recensione My big fat friend di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2013-01-10 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • WhiuWhiu 9 anni Rispondi

    Super!!!estremamente belli!!!!!!!!