Cani Dei Portici Cave Canem (Demo) 2012 - Rock, Noise, Post-Rock

Cave Canem (Demo) precedente precedente

Altro che primi passi... i Cani corrono più veloci di Usain Bolt

Un progetto ben definito, caratterizzato da un'estesa ricerca di sonorità poco comuni. E' qualcosa di più che lontano dai soliti demo che ricevo. Sondano frequenze che molti altri considerano “out of range”, vanno oltre il gusto facile, oltre il piacevole. Sembra di avere a che fare con un gruppo figlio dei Primus, quelli di "Pork Soda" più divertenti, aggressivi e imprevedibili. Compaiono anche mood più oldies e d'oltreoceano (i Dinosaur Junior?) e anche una forma canzone alla Massimo Volume con testi da pelle d'oca e una derivazione post-rock godibilissima.
Altra qualità importante sta nella mancanza di fretta. Mi spiego meglio: si capisce che la band ha dato il tempo giusto alle sue canzoni, le ha registrate curando e programmando bene dettaglio dopo dettaglio. Prendete "Septem", penultimo brano, pseudo-ballad, piacevole, rilassante e soffice con una interessante apertura intorno alla seconda metà che prepara psicologicamente all'esplosione finale. "Orient Express", ti stende a tappeto con una serie di stop and go, come  come un animale selvatico alla ricerca di qualcosa, come un mantra da ripetere in continuazione. Davvero ottimo, niente da aggiungere.

---
La recensione Cave Canem (Demo) di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-11-02 00:00:00

COMMENTI (5)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia