No Choice ...Often Means To Fall 2012 - Alternativo, Emo, Pop rock

...Often Means To Fall precedente precedente

Tra Blondie e X-Ray Spex, un rock che esce dall'anonimato solo per qualche ritornello orecchiabile

Un album fuori dal tempo. Un suono tipicamente anni ‘80, trapiantato nel 2012 e impreziosito da una bella voce femminile che guida un quartetto di musicisti rock poco brillanti dal punto di vista dell’originalità. Molto più aggressivi dei Blondie, molto meno punk rispetto agli X-Ray Spex, il gruppo brianzolo riesce a mettere insieme un debutto che non ha niente di innovativo o di sperimentale, ma che rappresenta un sottofondo piacevole, disimpegnato e a tratti godibile.

Per ora niente di più. La forza delle canzoni sta principalmente in ritornelli killer orecchiabilissimi, un tantino già sentiti ma tutti davvero azzeccati. Il problema è (quasi) tutto quello che si trova attorno. Fatta eccezione per “My Time”, il tempo dall’attacco del brano al ritornello scorre lento e piatto, talvolta in maniera noiosa. Una prima prova dimenticabile.

---
La recensione ...Often Means To Fall di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-10-31 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • NoChoice 9 anni Rispondi

    Ma mi può spiegare dove lo sente "Un suono tipicamente anni ‘80"??
    Sono proprio curioso.