15/11/2013

Chiariamolo da subito: i Baryonyx non suonano male per niente. Le tracce del loro secondo lavoro "Trias" si muovono tra i binari di un punk-rock anni '90 melodico e tutto sommato piacevole. 
Il problema si pone quando si guarda all'originalità: tutto è veramente già sentito, e soprattutto estremamente passato. Con questo non intendo che si debba per forza seguire le mode o adattarsi a generi che non si sentono propri: intendo proprio che (lasciando da parte i gusti personali) è preoccupante pensare che dei ragazzi giovanissimi non abbiano idea di cosa sia un suono moderno nel 2013, finendo per riproporre le stesse identiche cose che in Italia (soprattutto in provincia) si ripetono da ormai vent'anni. Il consiglio quindi è di ampliare i propri ascolti di riferimento, ascoltare un po' di dischi fondamentali usciti dal 2000 in poi: magari i Baryonyx scopriranno che è possibile suonare quel che gli piace in maniera molto più interessante, e che il genere "rock alternativo" non esiste più da un pezzo.

Tracklist

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati