Garage Toys Spot 1996 - Rock

precedente precedente

Brani in inglese (purtroppo!) e buona musica che riesce ad essere colta in questo demo autoprodotto dei Garage Toys. Se devo inquadrarli in qualche genere (cosa sempre difficile e scomoda!) li inserirei in un rock tranquillo, folk stile americano, una di quelle cassettine che accompagnano bene i viaggi per le strade americane... almeno cosi` la sento io.

La prima traccia e` "The Defeat Of Man", l'unica di cui sia presente il testo e della quale, quindi, si puo` capire qualche cosa, visto che e` anche presente la traduzione (ottima idea, ma potevate farlo per tutti e 4 i brani!). "The Defeat Of Man" e` un avvertimento, i garage toys associano (e forse non e` solo un simbolo) la sconfitta dell'uomo all'uomo chiuso in se stesso, nella sua stanza, che fissa la tv per guardare passivamente il mondo esterno. Ecco, ci avvertono del pericolo: "la sconfitta dell'uomo appartiene a l'uomo che guarda la tv", e ci suggeriscono: "stacchiamo gli occhi da quei periscopi domestici", "riattiviamo la liberta` nelle menti". La seconda traccia e` "A Darker Stain", titolo che traduco in "una macchia piu` scura", ma di cui non posso dirvi altro se non che musicalmente, soprattutto nei primi due accordi, mi ricorda la famosa "walk on the wild side" di Lou Reed, la canta il chitarrista, Paul Lastra, il cui nome credo (spero) che sia uno scherzo perche` se lo leggete veloce si legge "Pollastra"... be` nonostante il nome ha una bella voce, calda.

Il secondo lato si apre con "Salley Garden", testo preso dal poeta W.B. Yeats. L'ultima e` "vampire lady blues", che come si puo' intuire dal titolo e' un bel bluesettone con tanto di suadente e accattivante voce femminile in primo piano, mentre sotto martella il giro di accordi in tipico stile blues: sembra che si scateni e poi ricomincia uguale a prima...

---
La recensione Spot di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1997-10-21 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia