Fabrizio Cammarata Misery EP 2012 - Cantautoriale, Folk

Disco in evidenzaMisery EP precedente precedente

Il live conferma: Fabrizio Cammarata è una delle cose migliori che abbiamo in Italia.

Facciamo un gioco? A Natale compriamo tutti quanti i dischi di Fabrizio Cammarata, e li regaliamo a parenti e amici, e lo mandiamo a spaccare le classifiche? Dai. Perché è giusto così, perché stiamo ad aspettare con la bava alla bocca segni di vita da Damien Rice, perché cerchiamo conforto nelle uscite sempre più moscette di Glen Hansard, quando poi ce l'abbiamo qui, un cantautore introspettivo malinconico folk pop romantico per cui struggerci. Donne, è pure bello. Andiamone fieri.

E adesso struggiamoci per bene con questo piccolo live che mette in evidenza il lato più acustico e confidenziale di quelle canzoni semplicemente splendenti che sono “Misery”, “All I Know”, “Me and the rain”, “Myriam”, e mette in evidenza che la voce di Cammarata è una di quelle voci capaci di scaldare tutto quello che toccano. Compresi un gospel - “I used to have a good father and a mother”, eseguita in modo asciutto e raffinato - e una canzone tradizionale messicana che viene rispettosamente delatinizzata per assumere, lingua a parte, le sembianze di un pezzo che potrebbe essere stato scritto in anni recenti in qualche angolo degli Usa. Un calore che viene fuori e ti prende per mano e ti porta a desiderare di essere lì a farti avvolgere dal vivo. Dai, mettiamolo sotto l'albero, regaliamo una cosa preziosa.

---
La recensione Misery EP di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-12-14 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia