Capputtini'i Lignu Drunkula 2012 - Alternativo, Afro-beat, Garage

Disco in evidenzaDrunkula precedente precedente

Qualsiasi cosa contenga tre pezzi validi in meno di dieci minuti è da promuovere a priori.

Tre pezzi per un mini split: “Druncula” è il frutto della collaborazione tra i Wildmen e i Capputtini ‘i Lignu, un “supergruppo” di quattro persone ribattezzatosi per l’occasione Wild Lignu. Un pezzo a testa, “He never tells” per i Capputtini, e “Born after midnight” per i Wildmen (il lato A), più uno, la titletrack “Drunkula”, made together (il lato B). Rocchenrollblues scarno, surf ruvido e soprattutto divertente: le due band funzionano bene già per conto loro ma sanno altrettanto bene come convivere, mettersi in comune. Che poi è il minimo sindacale che si richiede ad uno split, altrimenti cosa lo fai a fare?

Vero, i tre pezzi di “Drunkula” ascoltati in cuffia non possono rendere fino in fondo come dovrebbero; per farlo serve un palco e qualche amplificatore. Va anche detto però che qualsiasi cosa contenga tre pezzi validi in meno di dieci minuti è da promuovere a priori. Senza troppi pensieri.

---
La recensione Drunkula di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2013-02-08 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia