No Frontiers Blowing the Dust Away 2012 - Rock, Pop punk, Punk rock

precedente precedente

Pop punk anni 90. Buona la potenza di fuoco ma si può ancora migliorare

"Blowing The Dust Away", primo Ep dei "No Frontiers", presenta un sound pop punk anni novanta, con melodie orecchiabili e con basso e batteria ben allineati. La band sprigiona un’energia notevole, con riff aggressivi al punto giusto e drumming efficace. Talvolta i suoni dei vari strumenti tendono a sovrapporsi in maniera disordinata e questo rende il tutto un po’ caotico.
Se c'è bisogno di un nome come riferimento, attingono sicuramente dal repertorio dei Green Day: brani come "Get rid of it" e "The final shot" sono sicuramente nel pieno stile della band californiana. La voce ricorda molto quella di Tom Gabel degli Against Me!, certo andrebbe affinato l'inglese e non mancano sbavature per quanto riguarda l'intonazione. Ci sono quindi ampi margini di miglioramento, ma potrebbero avere le carte in regola per ritagliarsi il loro spazio nel panorama punk italiano.

---
La recensione Blowing the Dust Away di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2013-02-11 00:00:00


Notice: Undefined index: en_tipo in /data/www/rockit/htdocs/w/assets/comments.php on line 9

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia