< PRECEDENTE <
album everest - Split

recensione Split Gouton Rouge / APASH 2012 everest

2013 - Indie

RECENSIONE
04/03/2013

C’è una sensazione unica, quando hai vent’anni o poco meno e ti ritrovi con una chitarra in mano e il mondo intero da affrontare: si chiama entusiasmo. E di entusiasmo sembra che i Gouton Rouge siano ben provvisti. L’attacco di “Josef K” - fiero e solenne come sa esserlo un adolescente con le idee chiare sulla vita - racconta un vissuto sonico fatto di nichilismo generazionale e distorsioni valvolari, con echi Cosmetic tra le melodie. È un potenziale singolo che mostra una band in crescita e con buone idee al seguito. Anche gli altri due pezzi seguono la stessa scia e forse questo è il vero problema del quartetto: non sapersi discostare troppo da uno schema definito.

A differenza dei Gouton Rouge, Apaah 2012 preferisce muoversi solo con la sua spoglia chitarra elettrica all’interno di un perimetro cantautorale introspettivo, minimale e lo-fi. C’è stile ed emotività, ma il risultato non convince fino in fondo. E non è un caso se a colpire davvero è la conclusiva “I’m Flying”, un’intensa ballad fratturata da una drum machine imbizzarrita, che dona all’intero split “Everest” ciò di cui si avvertiva la mancanza: il gusto per l’imprevedibilità.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani