< PRECEDENTE <
RECENSIONE
21/11/2002 di Eliseno Sposato

Quando inseriamo nel nostro lettore un cd da recensire, sia esso un demo o un album prodotto, nutriamo la segreta speranza di essere i primi a ‘scoprire’ una nuova realtà del panorama rock italiano. Purtroppo nella maggioranza dei casi non è così, ed allora si ritorna nella routine. E’ questo il caso di “Visuoni 2002” prima prova di un quartetto pugliese che agisce sotto la sigla Skullpoker. Registrato in cantina con un suono che rende vago anche l’approccio più volenteroso, questo demo mette in mostra tre composizioni che di originale hanno ben poco.

Il rock-blues da revival seventies risulta stantio un po’ troppo agli occhi del sottoscritto, perché mostra una visione arretrata che non credo possa portare molto lontano. Se è pur vero che oggi nel rock non si inventa niente, anche rivisitare suoni gloriosi deve essere fatto con grinta e lucidità d’idee. Due cose che mi sembra manchino ai quattro Skullpoker.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >