< PRECEDENTE <
RECENSIONE
24/11/2002 di Salvatore Nicastro

Il death-metal proposto dai pugliesi Omicron, paga evidentemente lo scotto di voler per forza attingere da sonorità ormai consolidata da gruppi quali Morbid Angel, Sinister o Cannibal Corpse. Tuttavia, non riuscendo a ripetere la formula consolidata da tali gruppi maturata in numerosi anni di esperienza, ripete strutture musicali ormai trite e ritrite e che alla lunga non permettono di arrivare facilmente alla fine dell’ascolto senza annoiarsi. Gli Omicron, perciò, pur essendo preparati tecnicamente (si veda la prestazione del batterista), si incanalono ostinatamente in soluzioni musicali che sanno di già sentito, soprattutto per quanto riguarda il riffing.

Alla fine le canzoni perdono in potenza, slegandosi dal contesto per apparire troppo confusionarie, fattore limitante in un genere che è già strutturato in maniera abbastanza rigida.

Aspetto prove più convincenti: per ora è troppo poco!!

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >