Lituus Thirteen 2013 - Progressive, Alternativo, Nu-Metal

Thirteen precedente precedente

Alt metal con poche idee.

Che stia tornando la stagione del nu metal targato Korn o Coal Chamber, degli epigoni un tanto al chilo, fuori tempo come il giubbotto di pelle di Renzi dalla De Filippi? Il primo pezzo dei Lituus ce lo suggerisce con tale spaventevole forza da farci correre a donare ai poveri i jeans skinny e tornare ad indossare le tute Adidas col cavallo alle ginocchia. Il resto dell'ep però si attesta su un alt metal suonato decentemente ma penalizzato dalla mancanza di un obiettivo comune e da un cantante troppo acerbo. Nel calderone sono buttati indistintamente gli Avenged Sevenfold, gli Skid Row di "Slave to the grind", oppure un pugno di riff dei Soundgarden e dei Living Colour. Non mi aspetto picchi di originalità dal metal, ma almeno una direzione sì. Sfortuna vuole che questo debutto s'intitoli come il comeback dei Black Sabbath, i quali, incredibilmente vecchi, suonano comunque più freschi dei Lituus. Primo passo da fare: trovare una linea, un marchio di fabbrica, qualcosa che non sia già stato usato ed abusato alla noia. La tecnica c'è vediamo se arrivano le idee.

LituusThirteen Progressive, Alternativo, Nu-Metal
00:00

---
La recensione Thirteen di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2013-06-14 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia