Desdemona [Emilia Romagna] demo 2002 - Rock, Pop

precedente precedente

I Desdemona proseguono il loro cammino con un demo contenente tre brani che possono essere inquadrati in un pop-rock d’oltreManica di fine anni ’80. Nel complesso il cd potrebbe risultare anche piacevole, grazie a qualità come la voce profonda di Patricia, le chitarre ben suonate, una ritmica piuttosto viva e un sound orecchiabile.

Il fatto è che, in realtà, quello che non convince è la personalità del disco in sé; a tratti emergono scorci di Smiths (ma attenzione: Smiths è una parola con un certo peso!) o più frequentemente vengono alla mente i Blondie (soprattutto la voce e le linee melodiche), ma quello che non viene fuori è qualcosa di un po’ più originale. Insomma, mancano spunti, manca qualcosa che ti faccia pensare ai Desdemona a prescindere da tutto.

Anche gli arrangiamenti sono più o meno in stile con i riferimenti sopra citati, ma a volte appaiono un po’ troppo ruffiani, come ad esempio l’arpeggio iniziale e quello finale di “Trough you”, dove le chitarre ci sembrano un po’ troppo cariche di effetti. L’ultima traccia, “Tell me”, è invece la più convincente, e lo è finché resta in primo piano la voce calda e sensuale e gli strumenti si mantengono sullo sfondo senza essere mai troppo evidenti; peccato per un ritornello con coretti annessi che fa molto hits fine ’80 ma che rimane fin troppo stucchevole.

Nel complesso un demo che si fa ascoltare, ma piuttosto anonimo, e alla fine viene il dubbio che i Desdemona non si siano ancora staccati del tutto dalla propria attitudine iniziale di cover-band.

---
La recensione demo di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2002-12-29 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia