Clivius Vietato 2002 - Ska

precedente precedente

Ho tra le mani questo ultimo lavoro dei lombardi Clivius e devo ammettere che mi hanno piacevolmente impressionato. Le dieci tracce che compongono "Vietato" escono dalle casse dello stereo con energia e decisione, divertendo e coinvolgendo l'orecchio di chi li ascolta senza tregua. Sia le musiche che gli arrangiamenti (ottimo l'utilizzo dei fiati) sono di buona fattura, decisamente curate e cariche al punto giusto: non si può non aver voglia di saltare e ballare durante l'ascolto del cd. Per quanto riguarda i testi, bisogna far notare una non eccelsa realizzazione, dovuta ad alcuni passaggi anonimi e senza mordente, ma questo fatto non incide più di tanto, in un genere che fa dell'allegria, dell'adrenalina e dell'energia il suo cavallo di battaglia.

D'altra parte il cantato è sufficientemente adeguato al compito da svolgere, senza infamia e senza lode, ma riesce a trasmettere la giusta carica, la grinta e la voglia di divertirsi. Il risultato globale, pur con sonorità e situazioni musicali di certo non originalissime (le influenze di gruppi come Punkreas o Vallanzaska sono a volte troppo marcate), è comunque pregevole e per un genere, lo ska, che vive di emozioni forti e adrenaliniche, questo cd riesce a incarnarne lo spirito e le intenzioni. Del resto, poi, le basi tracciate dai Clivius fanno ben sperare, oltretutto data la qualità del cd c'è da sospettare che anche dal vivo mantengano queste premesse: i brani proposti in questa sede non possono che beneficiare dalla dimensione "live", aumentando ancor di più il coinvolgimento. Mi sento quindi di consigliare di tener d'occhio il sestetto lombardo, soprattutto se siete amanti dello ska e avete voglia di divertirvi e ballare.

---
La recensione Vietato di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2003-01-20 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia