15/11/2013

Prendimi e portami in aria, ce la fai? Per sentirmi un momento come una bolla di sapone, un arcobaleno, una cometa o un palloncino scappato via dalle mani di qualcuno. Prendimi mentre ascolto “Transparency” perché sono evidentemente più leggera, sento tutto in maniera amplificata ma il corpo no, questo è il dreamy side dell’elettronica, il gusto etereo del pop, è danzare senza toccare il pavimento, è innamorarsi mille volte e soltanto per un attimo, e sempre di te.

Linda Franceschini e Luca Lorenzi (To You Mom:) sanno tratteggiare sogni e dancefloor, mescolare chillwave e italo disco (“Green Mind”), rendere luminose le notti senza scordare però certe pieghe oscure (“Laws of Art”), e ci sono momenti per viaggi spaziali in modalità eighties (“Flowers in My Soul”) e la danceable sadness di una potenziale hit come “White Waterfalls”.

Questo ep prodotto da Marco Ricci (Casa del Mirto, tra l’altro presenti nel disco con uno dei tre remix) mi prende e mi solleva, sta a me poi ballare o guardare gli altri che lo fanno, puntare al soffitto o al cielo: e tra stelle glo-fi, mi innamoro mille volte, sempre per un attimo, e soltanto di te.

---
La recensione Scarlet's Walk - Recensione - Transparency di margherita g. di fiore è apparsa su Rockit.it il 17/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati