Entourage Vivendo Colore 2013 - Soul, Rock, Ritmi

Vivendo Colore precedente precedente

Tante, troppe, facce sulla stessa medaglia. Un album rock genuino ma ancora acerbo

"Vivendo Colore", secondo album degli Entourage, in psicologia lo definirebbero affetto da "disturbo dissociativo dell’identità". Mentre l’album scorre, infatti, diverse facce musicali si sovrappongono nella mente dell’ascoltatore. In “Brigitte”, in “Tappeto volante” e in “Evoluzione si viene proiettati in un mondo visionario quasi new-age dove, tramite arpeggi celestiali e suoni dallo stile un po’ retrò, vengono descritti spazi aperti ed illuminazioni mistiche. Un brusco cambio di rotta e si passa ad un alternative-rock anni ’90 in cui la band sprigiona tutta la sua aggressività: chitarre distorte e frenetiche, accompagnate da un’energica linea di basso e batteria, vengono arricchite da intriganti e carismatiche interpretazioni vocali; primo su tutti il brano “Kronos”, e poi “I Can”, “Giungla” e "Navarra"  che assume una sfumatura grunge. E poi, di nuovo, cambio di genere: ci si ritrova ad ascoltare ballate pop di ispirazione cantautoriale, con tanto di calde note eseguite al pianoforte (“Prima luce”, “Battiti” e “Guru”).

Forse l’impegno profusonella cura della qualità musicale ha tolto lucidità nell’assemblare l’opera, che risulta un po’ spezzettata e confusa a livello di intenti, rendendo difficile seguire la linea di sviluppo dei temi trattati (la spiritualità e la limitatezza dell’uomo di fronte all’etereo, ad esempio). Nonostante gli stessi artisti rendano propria questa schizofrenia musicale definendola elegantemente rock prismatico, tale accezione sembra celare ciò che probabilmente è una fase ancora acerba della band, che non arriva a far confluire istinti musicali così diversi in uno stile unico. Uno dei migliori brani, “The Maya”, sembra riuscire a muovere il passo successivo esibendo la giusta amalgama sia a livello sonoro che di idee.

Aldilà dell'assemblaggio mal riuscito, con questo album la band messinese restituisce in ogni singola canzone un prodotto comunque curato nel dettaglio e trasmette una certa passione genuina nel fare musica. Sono curioso di ascoltare il prossimo lavoro.

---
La recensione Vivendo Colore di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2013-12-06 00:00:00

COMMENTI (3)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • utente90228 8 anni Rispondi

    E' veramente un bel disco! Continuate cosi'!

  • entourage 8 anni Rispondi

    all'avanguardia và ;)

  • DistortedGhost 8 anni Rispondi

    e con quel sindaco la che volete esca fuori da messina.....