< PRECEDENTE <
RECENSIONE
07/03/2003

Con i 99 Posse a riposo, in attesa di nuove canzoni per la fine del 2003, ognuno dei componenti della banda si dedica a progetti paralleli di vario tipo. Chi, come Marco e Meg nell’entità Nous, si apre alla sperimentazione elettronica più ardita, chi, invece, come Luca ‘O Zulù’ Persico (insieme ai compagni di viaggio PapaJ e Dj Perch) si dedica a dischi dal taglio più tradizionale (o, se preferite, più familiari) sia nelle sonorità che nelle liriche.

Il tutto sotto il nome di Al Mukavama, parola che in arabo sta ad indicare ‘la resistenza’ e che i Nostri adottano per identificare - provocatoriamente! - la nuova proposta. Così, più aumentano gli ascolti, più i suoni contenuti in questo lavoro riportano alla mente i primi esperimenti proprio della posse napoletana; quasi che fosse una sorta di ‘tuffo nel passato’, ovviamente aggiornato con la maturità e l’esperienza di oltre 2 lustri da quando è iniziata l’avventura principale. Si presti attenzione, ad esempio, alla scelta di adottare ben cinque lingue (italiano, inglese, spagnolo, arabo, dialetto) nella scrittura delle liriche, a testimoniare il percorso contaminato dell’ensemble. Non manca ovviamente il lato ‘militante’, altro fattore che per il modo in cui viene interpretato (si prenda ad esempio il testo e la ritmica di “’O ball r’è pezzient”) riconduce all’istintiva irruenza degli esordi.

Non mancano però i momenti in cui si segnalano evoluzioni sul genere, in cui l’elettronica prende il sopravvento (“Ganja smokas”, “Europe fortress”, “The retribution”) e il contributo di Dj Perch (qui accreditato nel ruolo di dubmaster) si fa sentire particolarmente. E forse potrebbe essere questo il binario sul quale i Nostri potrebbero/dovrebbero concentrarsi per mettere a fuoco una cifra stilistica che ancora risente fin troppo (inevitabilmente) dei modelli che tutti conosciamo.

Lo sforzo, comunque, ci sembra apprezzabile (in alcuni momenti anche meritevole di plauso), ma ancora lontano per una diffusione del messaggio oltre la ‘solita’ cerchia.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >