Blunoa Risvegli + Promo '99 1999 - Grunge

precedente precedente

A ben poco serve allegare ad una demo una rassegna stampa/biografia mastodontica - per quanto gradevolissima e ben fatta - soprattutto quando è poi la musica che parla da sola. La cassetta in questione s'intitola Promo 99, ma in realtà contiene due lavori distinti: sul lato A il vero e proprio promo'99, e sul lato B il demotape Risvegli del 1997, originariamente inciso quando il gruppo si chiamava GEMINI (e, prima ancora, Tribe).

Mia intenzione era quella di soffermarmi unicamente sulle nuove 4 canzoni qui presentate, ma poi la curiosità per la proposta del quartetto mi ha spinto ad ascoltare, e volentierissimo, anche il vecchio demo, scoprendo - ovviamente - da dove originano le 4 perle del primo lato, che indubbiamente i bLuNoA riterranno esser maggiormente rappresentative. Dettovi (meglio: accennatovi) della bontà di Risvegli, passo senza indugio a parlarvi di questo sbalorditivo poker di canzoni, che saranno comunque incluse nel primo album del gruppo completamente autoprodotto, la cui uscita è prevista per il primo semestre del 2000, e che spero vorranno far pervenire agli affamati timpani di ROCKIT.

Sì vabbé, direte voi, ma questi cosa suonano? Va bene "rock alternativo"? So che il paragone che scomoderò è eccessivo e farà storcere la bocca, in primis, agli stessi Blunoa, ma mettete di trapiantare nella regione di Tondelli i grandi Primus, togliendo loro un pizzico di follia, e dotandoli di una cosa che in Italia abbiamo nel DNA: la melodia.

Tecnica eccelsa e messa al servizio di ottime idee: davvero, non so che chiedere di più! A volte distortissimi, quasi noise, poi più riflessivi, i Blunoa hanno personalità e convincono, e non solo il sottoscritto, come dimostrano le presenze al salone della Musica di Torino del '98 e a Rock Targato Italia nel '99.

Dogma? parla di religione ("la grande illusione") e mescola un frontale assalto hardcore a una nenia infantile; Polvere parte quasi dub, poi il cantante Michele Zilioli inizia a bisbigliare, e - ancora una volta - si palesa tutta la bravura del bassista Pietro Bonaretti, un vero vulcano! E forse è colpa sua, che cita fra le sue fonti ispirative proprio Les Claypool e soci, se in precedenza azzardavo un simile (fuori luogo?) paragone.

Mi si lasci, infine, tornare a Risvegli, e ai suoi 6 brani (splendida Incenso): già solo con questi (+ i 4 recenti) i Blunoa hanno delle gran carte da giocarsi, e potrebbero uscirsene con un Signor Album, che auguro con tutto il cuore possa trovare una degna distribuzione.

Insomma, si sarà ampiamente capito che i ragazzi meritano tutta la nostra attenzione: sarebbe delittuoso lasciare che queste gemme si perdessero nel marasma dell'autoproduzione e di un circuito provinciale… voglio dirigere una major: fallimento assicurato, ma Blunoa in tutta Italia!!

---
La recensione Risvegli + Promo '99 di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2000-01-22 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia