Don't AsK Me! Sotto le Feste - EP 2013 - Rock, Indie, Alternativo

Sotto le Feste - EP precedente precedente

EP punk, semplice, divertente e fresco

Dopo aver suonato il campanello della scena italiana con l'EP "Live in Garage" in mano, i pugliesi Don't Ask Me, nel giro di un anno, dimostrano di aver fatto i compiti a casa. Se l'EP precedente non brillava per originalità ma era semplicemente una summa delle influenze musicali dei componenti, con il nuovo "Sotto le Feste" lasciano da parte le influenze mainstream (a partire dai testi in inglese) e reinterpretano alla grande regalandoci un prodotto interessante. Si approda così a significative strofe in un italiano semplice e maledettamente comunicativo, tutt'altro che accademico; vi è un profondo distacco dalle posizioni precedenti, le ricche metafore tingono il pentagramma con colori sgargianti. Le sei corde si stagliano sul fondo di un palcoscenico prettamente indie rock influenzato dall'energia e la goliardia del punk rock; i saltuari spunti funky aiutano a spezzare la continuità.

Un disco frizzante, fresco e denso di armonie colorate che si annodano per bene ad una linea vocale dalla variegata capacità espressiva. Quattro tracce che condiscono a dovere la giornata in tutte le sue sfaccettature: "Oggi mi sento bene" è il simbolo dell'EP, semplice, divertente e fresca. Un ritornello catchy, che sa raccontare l'interiore senza dover per forza passare attraverso l'esoterismo, è la scorciatoia che arriva dritta al nervo scoperto dei sentimenti più profondi. "Sotto le feste": una risata che spiazza anche i più bacchettoni.

---
La recensione Sotto le Feste - EP di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2014-01-21 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • seymour 7 anni Rispondi

    grandi quei ragazzi!