Album 3 new songs (demo) 2002 - Lo-Fi, Rock, Pop

precedente precedente

Niente titoli delle canzoni, niente contatti, niente di niente. Peccato, perché questo demo non è davvero male. Certo, non ci si sente dentro nulla di particolarmente sconvolgente, ma per lo meno non ci troviamo di fronte all’ennesima raccolta di banalità nu-metal né alle fisime adolescenziali di qualche giovinastro post-grunge. Il territorio, nel caso dei 100 Motels, è quello di una sorta di cantautorato ‘indie’, definizione che già di per sé vuol dire tutto e niente.

Si parte con un motivetto scemo che recita ‘sono qui nel mio postribolo’, e si rimane in parte spiazzati, senza capire se è verso Bugo, Beck o Tom Waits che il duo punta la propria ispirazione. Poi, un paio di motivetti belli tristi e più vicini ad una vena quasi malinconica, che non lascia spazio ai non-sense di circostanza tanto utilizzati da molti cantautori il cui nome inizia per B, abbastanza brevi, concisi e ben arrangiati (i suoni sono scarni e per lo più chitarristici) da non stufare. Forse quello che non ci va proprio è il tono della voce, che nei momenti migliori può ricordare (la sparo!) Rino Gaetano, ma alla lunga suona forse un po’ troppo monocorde e buttata lì. La canzone conclusiva (ebbene sì, queste ‘3 nuove canzoni’ sono quattro) chiude a suo modo in bellezza, piccolo esercizio di stile indie-rock certo senza grosse pretese ma dotato di ottima personalità. Se solo fossero meno indolenti potrebbero fare grandi cose, speriamo che il mondo del cool-indie-rock italiano non se li mangi prima di farli crescere.

---
La recensione 3 new songs (demo) di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2003-04-06 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia