08/04/2014

Attivi da quattro anni, The Sick Dogs approcciano il 2014 pubblicando “Cornice”, secondo EP ad opera della band calabrese. Quattro tracce che rimarcano la loro identità alt-rock: la musica prodotta dai cani malati è una robusta affermazione artistica che oscilla fra le sonorità post-rock e le code strumentali totalmente ispirate alla psichedelia '60s. Il tutto senza strafare: un lavoro cosciente dei propri mezzi che riesce a coinvolgere senza cadute clamorose; piccolo sgambetto su "Lupae" che, sostenuta da un ottimo comparto ritmico, non riesce a convincere a causa del cantato in latino (ma si apprezza la scommessa del riesumare una lingua forse mai abbinata alle sonorità acide del rock).
Fa da contraltare “Cornice”, la title track, episodio più convincente del disco: un pop-rock suonato bene e che esplode nella brevitas dei 3 minuti scarsi d'ascolto. In definitiva, al secondo EP i Sick Dogs dimostrano di aver intrapreso un percorso musicale interessante e trasudano convinzione sulla propria scelta artistica: valgono ben più di un ascolto.

---
La recensione The sick dogs - Recensione - Cornice di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 20/07/2019

Tracklist

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati