02/10/2014

"Di rabbia e d'amore" è il quarto album dei Zona Briganti, gruppo calabrese che dal 2005 è in attività girando per le piazze dei paesi italiani. In questo album c'è tutta l'energia che li contraddistingue e che li ha portati, grazie al loro folk-rock nostrano, ad ottenere successi nazionali e internazionali. Uscito nel 2013, sulla scia di "Ritmu Novu", il disco rappresenta il raggiungimento di una maturità stilistica per il gruppo.
"Di rabbia e d'amore" racconta la Calabria, dalle sue tradizioni, al calore della sua gente, ai problemi di arretratezza e di mafia che suscitano rabbia spingendo ad abbandonarla. Le note più adatte ad esprimere questi sentimenti sono quelle del folk, della musica popolare che fa ballare e divertire: i Zona Briganti ci riescono benissimo, partecipando a festival, eventi e manifestazione il loro verbo si diffonde.

Le tracce dell'album sono undici, alcune scritte in italiano, altre in un dialetto facilmente comprensibile e affascinante che è il loro marchio. Il loro è un sound che parte dalla tradizione, arricchita da tonalità irlandesi, ma che alla fine risulta fresco e giovanile con accenti di modernità che si avvicinano al dub e all'elettronica. Il primo singolo estratto, la title-track "Di rabbia e d'amore" è il manifesto dell'intero disco ed è accompagnato da un videoclip, il primo da loro girato. Le altre canzoni tra tarantelle ("Suspiru de tarantella"), stornelli e pizziche dall'atmosfera gioiosa si arricchiscono di temi più profondi che compaiono nei testi: la fatica del lavoro ("Balla ca te passa"), le condizioni sociali, il mercato musicale emergente ("Frontiera musicale"), l'amore in tante sfaccettature.
La band conta diversi elementi, per una formazione quasi ai limiti di un'orchestra. Le voci sono due, una maschile ed una femminile, che si alternano nelle tracce tra voce principale e controcanto. Gli strumenti più vari le accompagnano, riempiendo ogni canzone di suoni particolari: chitarre, percussioni, fiati, persino una lira calabrese e un organetto diffondono il sapore di Calabria. Molto riuscito quest'album e in generale il messaggio musicale dei Zona Briganti, che nel loro lavoro ci mettono tutta quella passione tipica del Sud. E allora, "Balla ca te passa, balla un cè pensa"!

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati